capeworld


Chitarristi – Gargamella’s
February 10, 2006, 10:55 am
Filed under: Gargamella's




ALBERTINELLO


Alberto Mantellini
,
dovadolese, classe 1978, inizia a suonare la chitarra verso la fine del 2002, su
una Yamaha. In seguito frequenta un breve corso tenuto dal prof. Moreno
Lombardi, per circa 3 mesi. Acquista una Epiphone SG nel settembre 2003, e si
rivela una mossa azzeccatissima. Col nuovo strumento Albertinello ottiene lo
stimolo da vero autodidatta e si appassiona al rock anni ’70, in particolare al
blues-rock e ai Black Sabbath. Nonostante una tecnica approssimativa, si
guadagna il soprannome di bluesman per la sua propensione ad assoli
chilometrici ed in continua mutazione, imprevedibili e sfuggenti. Nei
Gargamella’s Albertinello è alla prima esperienza di gruppo, suona le chitarre
Epiphone (SG e Les Paul) e nel debutto Zibro Blues si è anche segnalato
come autore di diversi pezzi, brevi ma intensi. Protagonista anche nei due
seguenti dischi, non ha però partecipato alla registrazione di Sacrifice
e in maggio si è chiamato fuori dal gruppo, forse in disaccordo sulla direzione
musicale intrapresa.


NICO HIPPY


Nicolò Tassinari
,
dovadolese di residenza ma rocchigiano acquisito, classe 1983, si rivela fin da
adolescente grande amante del classico rock degli anni ’70, in particolare Jimi
Hendrix e Deep Purple. Chitarrista autodidatta sulla Fender Stratocaster, fonda
il suo primo gruppo nel 2000, i Wood Flowers, con base a Rocca San
Casciano. Quintetto dalla storia travagliata e ricca di contrasto, i W.F.
si sciolgono nell’autunno 2003, a seguito di un lento declino.
Contemporaneamente si dedica anche all’attività di vocalist dal timbro
cristallino e dall’alta impostazione, molto incline all’acuto tipicamente
gillaniano
. Diventa il cantante del gruppo forlivese On Air, con il
quale rimarrà per pochi mesi per poi abbandonare in seguito a contrasti e
divergenze personali con il leader Vecchiazzini. Nel febbraio 2003 è fra
i fondatori dello Studio Ten, quartetto dedito alla proposizione di cover
hard-blues ’70, con il quale si evolve come chitarrista non solo fenderiano, ma
anche gibsoniano. A seguito dell’abbandono in settembre del vocalist Vince
u.d.m.
, il gruppo praticamente non esiste più. Ma già in estate aveva fatto
pace con Vecchiazzini e aveva creato gli Scarabus, un quintetto
tributo ai Deep Purple che ottiene discreti consensi soprattutto nella Val
Bidente. Nei Gargamella’s Nico Hippy ricopre da sempre un ruolo di
fondamentale importanza, essendo il chitarrista solista (con la sua inseparabile
Fender Stratocaster), il principale compositore di pezzi inediti, cantante nel
mark II, tecnico del mixer e dei suoni, produttore artistico e in generale
promotore e organizzatore delle prove.

Advertisements


Il Bassista – Gargamella’s –
February 6, 2006, 5:56 pm
Filed under: Gargamella's




WEBB

Claudio Vespignani, dovadolese, classe 1976, inizia a suonare il basso nell’estate 2001 da autodidatta. Grande appassionato di rock anni ’70, esordisce anche lui con i Gargamella’s mark I, poi segue le orme di Nico Hippy, partecipando allo Studio Ten e allo Scarabus. Nei Gargamella’s Webb suona il basso (Fender Jazz o Epiphone EB-3) e nel mark II divide i compiti vocali con Nico Hippy. A seguito del concerto del Massettastock è stato il primo a dare le dimissioni, convinto del fatto che il gruppo avesse a quel punto raggiunto il suo apice e i suoi limiti, oltre i quali non era possibile andare.



Gargamella’s —il cantante—
January 13, 2006, 4:55 pm
Filed under: Gargamella's



VINS

Vincenzo
Sansone
, dovadolese di origine calabro-teutonica, classe 1983, è stato l’unico
del mark I a non comparire nella riunion. Personaggio alquanto bizzarro ma di
buon carattere, cantante ed armonicista, grande amante dei Led Zeppelin,
del blues e rock’n’roll in generale, entrò nei Wood Flowers di NICO HIPPY nel
2001, partecipando ad una discreta quantità di concerti. Nell’autunno 2002
abbandona il gruppo per motivi personali, adducendo l’impossibiltà di
conciliare l’impegno musicale con quelli amorosi e sportivi. Ma poco dopo tempo
è di nuovo in pista con i Gargamella’s mark I e poi con lo Studio Ten, fino al
momento (settembre 2003) in cui decide di abbandonare definitivamente ogni
attività musicale, salvo poi comparire come special guest nella
esibizione del Zoc Ad Nadel. Senza lasciare alcun dubbio sulle sue
origini meridionali, Vins è il tipico cantante col cuore in mano, passionale ed
energico, che sopperisce le carenze tecniche con un grande temperamento.

Testo By Webb (biografo del gruppo) Foto by Webb (copertina del secondo disco)



Gargamella’s
January 4, 2006, 3:00 pm
Filed under: Gargamella's

Primo ed unico gruppo psichedelico della ValMontone

Giannelli Lorenzo —> Batteria

Tassinari Nicolò —> Chitarra

Mantellini Alberto —> Chitarra

Vespignani Claudio —> Basso

Cagnani Michele —> Tastiera